20.2.12

Mangiando una chiacchiera, sfogliando un libro...


Chiacchere integrali al forno
©photo martinap. - all right reserved
Ecco, come potete capire sono ancora qui... bella panciuta ed in attesa... ma perché si fanno tanto desiderare questi bimbi??? Va bé aspettiamo fiduciosi nel cambio della luna tra domani e dopodomani e poi come fa il detto? a Carnevale ogni scherzo vale...

E proprio per parlare di Carnevale... festa che non amo moltissimo se non per la sua parte culinaria e golosa che mi riporta al passato, a quando ero piccolina e la mia nonna paterna friggeva quintalate di frittelle, frittelle di mele e chiacchiere, vi  propongo questa mia versione di dolcetto carnevalesco.

Delle "chiacchiere" cotte però al forno per essere più leggere e digeribili... insomma per mangiarne magari una in più senza sentirsi troppo in colpa lasciandosi coccolare dal profumo della cannella e da una sensazione friabilissima nel momento in cui si mordono...

Possono anche passare per dei biscottoni perché non hanno quelle tipiche gobbette della friggitura... e proprio per questo durano di più se ben conservate.


Chiacchere integrali al forno
©photo martinap. - all right reserved

Chiacchiere integrali al forno
Ingredienti per circa 25 pezzi: 150gr di farina integrale, 150gr di farina 00, 70gr di zucchero integrale di canna, 2 uova codice 0, 1 cucchiaino abbondante di cannella in polvere, 1 bustina di lievito baking, 3-4 cucchiai di acqua, 50ml di olio di arachidi più quello per la cottura, sale, zucchero a velo.

In una ciotola bella capiente setacciare le due farine e mescolarle con lo zucchero integrale, la cannella, il lievito ed un pizzico di sale. Formare la classica fontana in mezzo e versarci le uova sbattute assieme all'olio e all'acqua. Impastare bene gli ingredienti e lavorateli fino ad ottenere un impasto asciutto ed elastico (io ho usato la planetaria con il gancio a spirale). Stendere quindi la sfoglia su un ripiano infarinato nello spessore di pochi millimetri e ritagliare delle losanghe con un taglia pasta (l'ideale sarebbe quello con il bordo smerlato che mi sono accorta di non avere...) e alla fine fare un'incisione anche al centro. Trasferire così le chiacchiere su una placca da forno rivestita, spennellare con poco olio la superficie dei dolcetti ed infornare a 180° per circa 10-12 minuti o fino a quando prenderanno un bel colore dorato. Lasciar raffreddare e servire con abbondante zucchero a velo.
Volendo rendere il tutto ancora più goloso si possono comunque friggere in abbondante olio d'arachidi... nessuno lo vieta:-D

p.s. presso il sito internet delle edizioni Liberodiscrivere è acquistabile il libro "i-Kitchen" nato da un'idea di Patrizia per aiutare i bambini di Rocchetta Vara colpiti dall'alluvione di alcuni mesi fa. Un libro in cui sono raggruppate tante ricette di noi food blogger e non,  il cui ricavato andrà versato per la raccolta fondi per la ricostruzione della casa famiglia. Mi raccomando conto su di voi amici miei per l'acquisto... e poi parlatene, parlatene e parlatene... grazie!


In attesa di darvi buone nuove... vi auguro una splendida settimana

Martina

p.p.s. ho tolto la parola di verifica dai commenti... insomma ho capito lo spam ma qua si diventava veramente scemi :-)))


14 commenti:

  1. integrali e al forno? ma questa è una di quelle ricette di cui non si può fare a meno!

    RispondiElimina
  2. Nemmeno io adoro il carnevale anzi, ma un crostolo o una frittella ogni tanto si sgranocchia davvero volentieri. Bella la tua versione integrale.
    Bacione!

    RispondiElimina
  3. ciao! Mi sono unita dopo aver visto il tuo link dalla premiazione di Erika dell'Amour pour la cuisine.
    Che belle fotografie, sei bravissima!
    Vaty

    RispondiElimina
  4. Che fotografie meraviglioseeee!! viene voglia di aspettare un po' insieme a te smangiucchiando :-)))))))))
    Nepi, facci sapereeeeeeee :*********

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Vivi :-) vi tengo informate si ma qua non su muove niente :-(

      Elimina
  5. belle, e bello "chiacchierare" con te.
    baci affettuosi.

    RispondiElimina
  6. bella l'idea delle integrali! mangerei anche le tue!!
    mia madre me ne ha portato una piccola gunatiera che ho già fatto fuori!

    RispondiElimina
  7. La versione light é sicuramente meno peccaminosa e porta meno sensi di colpa. Io quest'anno ancora non ho fritto niente per carnevale...Sicuramente la versione al forno é valida 365 giorni all'anno, vero?
    Ti penso, spero che il piccolino arrivi presto :D

    RispondiElimina
  8. Sei stata più brava di me: cottura al forno e farina integrale, perfetta!
    Spero che il bimbetto si decida, alla fine non si vede l'ora che nascano. Un grosso in bocca al lupo e un abbraccio, Sabri

    RispondiElimina
  9. Ciao! piacere di trovare te e il tuo bel blog! mi piace il nome.. nepitella! da dove viene? spero che a quest'ora la tua attesa sia finita! è il tuo primo figlio? mi piacciono le tue chiacchere (o sfrappole come le chiamiamo qui a Bologna) finalmente un pò di forno dopo tutti 'sti fritti di Carnevale (mio compreso..) a presto!

    RispondiElimina

Credo che nella vita non si finisca mai di imparare, per cui ogni tua critica, consiglio o suggerimento purchè costruttivo è ben accetto! Grazie :-)