3.5.10

Ricotta cheesecake con semi di papavero e marmellata di arance


Complice una domenica "novembrina" con una piogerellina che non ne voleva sapere di smettere e quindi con scampagnate o gite fuori porta rimandate, sono riuscita a prepara questo cheescake per il contest di Imma.



Devo ammettere che io amo cucinare principalmente dolci lievitati (e lo si vede anche dall'indice delle mie ricette) ma mi sono piacevolmente stupita nel preparare questo.
Una semplice frolla fa da contenitore ad un impasto a strati di ricotta, semi di papavero e marmellata di arance. L'unica cosa avrei messo più marmellata di quella della ricetta, per farne sentire di più il gusto. Comunque sia oggi siamo lunedì e della torta non c'è ne più neanche una briciola :-)


Per una pirofila quadrata di 30 x 20

Pasta frolla - 250gr
• Ricotta - 500gr
• Uova freschissime - 3
• Zucchero - 250gr
• Marmellata di arance - 80gr (ma io metterei 100)
• Semi di papavero - 2 cucchiai
• Burro per ungere
• Fragole per decorare (facoltativo)

Frullare lo zucchero fino a polverizzarlo. In una ciotola capiente riunire la ricotta setacciata, le uova e lo zucchero. Amalgamare molto bene gli ingredienti in modo che non si formino grumi. Prelevare 1/4 dell'impasto e riunirci i semi di papavero. Sciogliere la marmellata a bagnomaria, aggiungendo eventualmente qualche cucchiaino di acqua calda. Stendere la frolla in una sfoglia sottile e rivestire una pirofila leggermente unta di burro. Versare l'impasto di ricotta e uova (se risultasse troppo liquido, come è successo a me, riporlo per 10' in freezer a rapprendere), far gocciolare sopra la marmellata e terminare con l'impasto con i semi di papavero. Livellare bene e cuocere in forno a 180° per circa 40'. Sfornare e sformare.


Avendone mangiato metà ieri e l'altra metà stamattina per colazione, vi dirò che il giorno dopo e fredda di frigo è ancora più buona. Quindi consiglierei di cuocerla in anticipo. La fragola con la ricetta non centra un tubo ma mi piaceva l'idea di decorare un po il dolce con qualcosa "di stagione". Alla fine stava bene no?

Buonissima settimana a tutti!

25 commenti:

  1. Bella questa, la conosco! E' dalla rivista La Cucina, ho fatto anch'io ma ho messo la marmellata di ribes nero.....Bellissime foto!!

    RispondiElimina
  2. Ecco di quale rivista era il mio ritaglietto... mamma mia che disordine che ho! così avrei potuto citare la fonte... Sai che pensavo anch'io ad una marmellata rossa? :-)
    Grazie per le foto!

    RispondiElimina
  3. grazie mille tesoro per questa cheesecake cosi particolare e golosa...i smei di papavero mi piacciono tantissimo!!baci imma

    RispondiElimina
  4. questo cheesecake:)
    il giorno dopo è più buono?proprio come quelli che preparo io!:)

    RispondiElimina
  5. deliziosa e molto carina!interessante la fragola con la marmellata di arance e il papavero, da provare! :)

    RispondiElimina
  6. delizia delle delizie, adoro le fragole i cheesecake!!! ho tantissimi semi di papavero!!! che voglia di una fetta!!!!

    RispondiElimina
  7. Direi che il brutto tempo però ha anche i suoi lati positivi se poi prepari queste delizie :). Brava!!

    RispondiElimina
  8. @Imma: ma figurati è stato un piacere prepararla per il tuo contes :-)

    @Giuky: ma dai? penso sia la prerogativa dei cheesecake :-)

    @BreadandBreakfast: grazie!

    @kosenrufu mama: secondo me piacerebbe un sacco anche ai tuoi bimbi, Elia ne ha mangiata una fettona di gusto :-) Un bacione

    @dolceamara: grazie! si, però voglio un pò di sole... speriamo presto, e poi staremo a lamentarci per il caldo :-))))Un bacio anche a te

    RispondiElimina
  9. particolare questo cheese cake! ha un effetto cromatico originalissimo e ci incuriosisce il sapore!
    bacioni

    RispondiElimina
  10. davvero golosissima e originale! hey..ma...ma...di chi è quello smangiucchio all'angolo della torta eh?? non tirarmi fuori la scusa della foto eh, non ci credo!! :P

    RispondiElimina
  11. davvero originale e bellissimo! sicuramente anche buono :-))) baci Ely

    RispondiElimina
  12. @manu e silvia: grazie!

    @alice: e già potrei dare la colpa a mio figlio visto che se ne è mangiata una bella fettona... ma in realtà me lo sono pappata io :-)

    @ely: si è proprio buono, da provare anche perchè facilissimo da fare. Baci anche a te

    RispondiElimina
  13. Ci credo che non ne sia rimasta neanche una briciola. Questo cheesecake è il tipo di dolce per cui potrei fare follie! Ottima ricetta
    un bacione e buona giornata
    fra

    RispondiElimina
  14. @fra: grazie tesoro, un bacio anche a te

    RispondiElimina
  15. che ideona, io amo i semi di papavero!!! ciao!

    RispondiElimina
  16. Mmmm bravissima, è una torta particolare x i smei di papavero, leggera come piacciono a me (no panna, no burro, ma ricotta, fantastica!) me la segno!!!
    CAstagna

    RispondiElimina
  17. Bellissime queste chessecake in versione "bar" :)
    golose e stuzzicose!

    RispondiElimina
  18. @fairyskull: grazie! Ciao

    @castagna: si effettivamente mi aveva colpito proprio perchè senza panna o burro :-)e con i semi di papavero per un tocco in più!

    @terry: grazie!

    RispondiElimina
  19. Dove c'è una cheesecake e dei semi di papavero, non posso mancare! Bellissima questa versione

    RispondiElimina
  20. @elga: e già hai ragione... elga-semi di papavero :-) A presto!

    RispondiElimina
  21. Mi piace un sacco la tua cheesecake!! Che bell'accoppiata semi di papavero e arance! Spesso si vedono in giro le solite combinazioni.... très chic!
    Roby

    RispondiElimina
  22. molto bello il tuo cheese cake.i puntini neri del papavero sono veramente eleganti..anch'io li ho usato pe run dolcce...

    RispondiElimina
  23. @FeelCook e Paolo: grazie, grazie :-)

    RispondiElimina
  24. Bella,lo sai non conoscevo il tuo blog,ho visto un tuo commento da qualche parte e sono venuta a curiosare,quante belle ricette che hai!!Metto il tuo blog tra quelli che seguo,a presto!!!

    RispondiElimina
  25. @nitte: ma grazie! ero sparita per un pò causa nascita del pupo ma ora cerco di recuperare :D Benvenuta!

    RispondiElimina

Credo che nella vita non si finisca mai di imparare, per cui ogni tua critica, consiglio o suggerimento purchè costruttivo è ben accetto! Grazie :-)