28.9.10

Pane-cake con uvetta e noci


E con questo concludo la mia "trilogia" sul suo libro :-)
Lei li divide in cake salati, dolci e in quelli definiti come pane. 

Questo appartiene all'ultimo tipo. Senza zucchero, può sostituire il pane vero e proprio anche se diventa bello sostanzioso con uova e noci.

Unico neo forse è che tagliandolo si sbriciola molto, in particolare il giorno dopo, sempre se ci arriva...

Io l'ho gustato a colazione con una buona confettura fatta in casa, ma anche mangiato assieme a salumi e formaggi stagionati deve essere ottimo!


ingredienti

• 300gr di farina integrale
• 3 uova
• 25 cl di latte (la ricetta originale prevede il latticello)
• 7 cl di olio vegetale (io usato quello d'oliva)
• 1 bustina di lievito chimico
• 1 presa di sale
• 1 manciata abbondante di uvetta
• 1 manciata abbondante di noci

In una ciotola capiente riunire la farina, le tre uova leggermente sbattute, il latte, l'olio e la presa di sale. Mescolare bene affinché non ci siano grumi. Aggiungere l'uvetta e le noci tritate grossolanamente. Unire per ultimo il lievito e mescolare delicatamente. Versare in uno stampo da plum cake leggermente unto e cuocere in forno già caldo a 180° per circa 40'.

Ma voi quale olio vegetale usate per i dolci a parte quello di oliva? Io ho usato spesso quello di arachidi, solo perché c'è l'ho sempre in casa per le fritture, ma il retrogusto che lascia non mi entusiasma molto, e non sempre quello di oliva con il suo gusto deciso va bene. Mi date un consiglio? Grazie :-)

Martina

39 commenti:

  1. Interessante. Mi sembra un ibrido tra il pane fatto in casa e un plumcake visto che ci sono le uova, giusto? Sicuramente delizioso con un buon formaggio, perché no un buonissimo montasio, e un buon bicchiere di vino rosso!! Baci

    RispondiElimina
  2. Io quella sezione del libro non l'ho ancora mai provata, devo rimediare al più presto!

    RispondiElimina
  3. Molto carino il tuo blog, ciao :)

    RispondiElimina
  4. Mi piace mi piace mi piace.... ti copierò ANCHE questo, grazie!!!

    RispondiElimina
  5. Che bontà!!! Mi piace un sacco credo che lo replicherò!!!!

    Un bacione

    RispondiElimina
  6. bello rustico e saporito proprio come piace a me e la visione è davvero paradisiaca!!bacioni imma

    RispondiElimina
  7. bello ed originale, brava! bacioni...

    RispondiElimina
  8. Belle immagini, sembra quasi di acciuffarlo!
    E poi con l'olio...cosa voglio di più!?
    Baci

    RispondiElimina
  9. Il pane è meraviglioso e me lo vedo anche con un po' di gorgonzola mascarponato ( a me piace :-) ).
    Sono d'accordo con te sull'olio. Anch'io uso arachidi per la frittura ed è sempre in casa, ma per questo genere di preparazioni mi piace di più quello di girasole. Prova, costa pure di meno !

    RispondiElimina
  10. Ciao Martina ho appena maturato l'idea di comprare appunto questo libro di cakes, ne ho fatta una rustica di recente e visto l'esito (buono credo) avevo deciso di farne anche una dolce e la tua fa al mio caso (tranne le noci che non posso mangiare causa allergia sigh!)
    per quanto riguarda l'olio io uso olio di semi di girasole biologico spreimitura a freddo (prod.oleificio molisano) che compro nei Punti Macrobiotici e ti assicuro che ne vale la pena per il risultato!

    RispondiElimina
  11. Ciao Martina,
    Il cakes rustico mi ispira parecchio, magari con qualche semino di finocchio o anice.... Chissà come sarebbe...
    L'olio che uso -solo per i dolci- è quello di semi di vinacciolo. Mi trovo bene e non ha per niente retrogusto.
    Ciao, a presto!
    Sissa

    RispondiElimina
  12. @kristel: è già proprio un ibrido :-)

    @alem: :-) prova ne vale la pena

    @stefania: grazie e benvenuta

    @barbara: perchè cosa altro hai copiato? raccontami che sono curiosa :-)

    @francesca: :-) baci anche a te

    RispondiElimina
  13. @dolci a gogo: grazie Imma sei sempre un tesoro

    @chiara e pagnottella: grazie!

    @sabri: proverò sicuramnete quello di girasole, grazie per la dritta :-)

    @Gio: bè al posto delle noci puoi mettere altre cose, amche delle goccie di cioccolato fondente o radoppiare l'uvetta... compralo ne vale la pena sia per le ricette che per le foto :-)proverò sicuramente l'olio come consigliato anche da Sabri

    @la sissa: ma dai? non sapevo dell'esistenza di quest'olio. Proverò anche questa alternativa. Grazie!

    RispondiElimina
  14. Mi incuriosisce tantissimo quest'ibrido goloso! Buon compleanno ;-)

    RispondiElimina
  15. Confettura anche per me, grazie! E' autunnale nel gusto e nel colore e bellissimo!
    Non amo molto l'olio nei dolci quindi per lo più uso quello d'oliva o altrimenti di girasoel che mi sembra, tra quelli di semi, il migliore per quel che riguarda il sapore.

    RispondiElimina
  16. Mi piacciono i pani rustici e quella foto fa davvero venir voglia di allungare la mano. Lo sbriciolamento non è un grosso problema, mi piace tanto raccogliere le mollichine ^__^
    Ciao, piacere di conoscerti. Buona giornata

    RispondiElimina
  17. Uuuh eccolo, ancora! quando lo vidi per la prima volta, qui da te, un cake di lei, ti confessai che ancora non mi ero decisa a comprare il libro. Sono ancora a quel punto :\
    Intanto mi segno queste, ottima realizzazione!
    Un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  18. Ciao!
    Finalmente un "pane veloce"! Mi sa che lo farò al posto di quello "vero" per la colazione.

    Dici che sia possibile affettarlo e metterlo nel tostapane?

    Putroppo non ho mai fatto in vita mia un dolce che contenesse olio... troppe calorie! ;-)

    RispondiElimina
  19. adoro i pani dolci, soprattutto caldi a colazione spalmati di burro....ooooohhhhh

    RispondiElimina
  20. morbido e rustico come piace a me! e poi adoro le noci!

    RispondiElimina
  21. che bello questo cake!
    anche io ho quel libro e lo uso spesso come ispirazione per fare qualche "pane" più ricco o qualche plumcake salato!
    io di solito uso l'olio di girasole al posto di quello di oliva per i dolci o come olio alternativo e più leggero e mi trovo molto bene come risultato; ho provato anche con l'olio di riso ma preferisco quello di girasole.
    a presto

    gaietta

    RispondiElimina
  22. @edda: che dolce sei venuta farmi gli auguri, grazie!

    @tania: anch'io preferisco il burro all'olio nei dolci però a volte le ricette lo richiedono... proverò quello di girasole che mi sembra il più gettonato :-)

    @Federica: si raccogliere le briciole con il dito :-) piacere mio!

    @Wenny: dai compralo!!! è così appetitoso :-) un abbraccio anche a te

    @nico: ciao! bè se lo tagli grosso penso che puoi tostarlo benissimo anche se io non amo i dolci con le uova tostati. Dai meglio l'olio del burro comunque no?

    RispondiElimina
  23. @ Alice: ohhhh! ti assicuro che è una goduria ohhhh!!! un abbraccione

    @ i dolci di laura: buonissime le noci sono d'accordo con te :-)

    @Gaia: si, mi sa che al super dopo compro l'olio di girasole :-) grazie!

    RispondiElimina
  24. @Nepitella:
    >Dai meglio l'olio del burro comunque no?
    eheh, non direi, l'olio fa 900 kcal/100g, il burro 717!

    RispondiElimina
  25. Io adoro quel libro!
    Credo di aver fatto quasi tutte le ricette... ;)
    Ti auguro un buon fine settimana cara!

    RispondiElimina
  26. @nico: si ok per le calorie, ma non credo di essere la prima a pensare che l'olio evo sia un toccasana per la salute, senza esagerare s'intende :-)

    @Carolina: :-) tutte? e ma sei un portento! Un abbraccio e buon we anche a te

    RispondiElimina
  27. Uh che bello...e non dolce... oh sì lo vedrei bene con i salumi!!! che voglia!
    complimenti ...è stupendo!

    RispondiElimina
  28. Ciao Nepitella ho scoperto solo ora il tuo blog...e credo che non smetterò di seguirlo...e soprattutto proverò qualche ricettina!!!
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  29. @terry: grazie! :-)

    @sara: grazie! ti aspetto allora :-)

    RispondiElimina
  30. Ciao Nepi, ottima anche questa ricetta!!! l'interno è delizioso!!! brava!!! un bacione :-)) P.S: Oggi il pc fa le bizze, spero di essere riuscita ad iscrivermi tra i tuoi sostenitori perchè prima mi dava errore, uffa!!!

    RispondiElimina
  31. un bel pane cosi una magnifica prima colazione lo vedo bene sul mio tavolo, bene molto bene

    RispondiElimina
  32. @Luciana: ciao! ma non preoccuparti, lo so che mi segui :-) un bacione

    @Gunther: grazie, Gunther!

    RispondiElimina
  33. Ma guarda, questo pane mi ha proprio colpito, bellissimo e super appetitoso, mi sono segnata, non voglio perdermi altre ricette!!!
    Io per i dolci con l'olio o uso un exravergine di oliva delicatissimo, come quello del Garda o quando non ce l'ho quello di mais, che mi sembra abbia un sapore più delicato.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  34. Sono le 21.44 e il pane-cake è nel forno! L'ho preparato con mia figlia di tre anni che si è divertita molto a mescolare noci e uvetta ;-)
    Spero che il risultato sia come nella foto!
    Ho scoperto il tuo blog da pochissimo ma come vedi ne ho già approfittato, complimenti perché è molto carino...continuerò a consultarlo quando mi serviranno ricette speciali! Grazie, Daniela

    RispondiElimina
  35. @Daniela: ma dai? che bello! mi fai poi sapere se ti è piaciuto? un abbraccio

    RispondiElimina
  36. Ciao Nepitella, il pane-cake è FAVOLOSO, buonissimo sia con la composta di frutta che da solo! Lo sperimenterò anche con abbinamenti salati. Buonanotte e a presto!

    RispondiElimina
  37. @Daniela: ma che felice che sono che ti sia piaciuto!!! veramente, queste sono le cose per la quale ho sempre più voglia cucinare e aggiornare il blog! Un bacione

    RispondiElimina
  38. Sei bravissima, continua così! (scusa l'ignoranza in fatto di blog: vorrei iscrivermi per seguire le tue ricette ma...come si fa?!?)

    RispondiElimina
  39. @Daniela: grazie :-) per iscriverti dovresti cliccare su ti iscrivi nel menu a lato su post e poi seguire le indicazione. Non so io uso google reader e così aprendolo mi leggo tutti post dei blog che seguo. Spero di essere stata chiara ma anch'io per certe cose sono imbranata :-))
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Credo che nella vita non si finisca mai di imparare, per cui ogni tua critica, consiglio o suggerimento purchè costruttivo è ben accetto! Grazie :-)